marcellocarlotti

for a new poetic of visual anthropology. marcello carlotti è sempre stato curioso della vita, della bellezza e dell'umanità. per questo fa l'antropologo culturale e si interessa di origini del linguaggio, neuroscienze, filosofia della mente e etnografia. nel 2010 ha scoperto la possibilità di esprimersi attraverso documentari, coniugando tutte le sue passioni: l'alterità, il dialogo, la fotografia, il video, la curiosità, l'antropologia e l'idealismo. i suoi primi lavori sono: “del sapere, delle mani. le voci”, “scripta manent”, “arte diem”, “dal madagascar con amore”.